Integrazione orario sabato mattina

La progettazione del tempo scuola integrativo di quest’anno prevede, per ogni studente, la frequenza di due sabati. Sono state stabilite le date seguenti:

per le classi 5^:

09 maggio 2015 e 23 maggio 2015  

dalle ore 08,00 alle ore 14,00

dedicati alla simulazione delle prove dell’Esame di Stato

per le classi 1^-2^-3^-4^:

21 marzo 2015 e 18 aprile 2015

dalle ore 08,00 alle ore 12,00

per attività didattiche di vario genere

Modalità di integrazione orario per l'a.s. 2014/2015

Per questo anno scolastico, viene presentata un'offerta formativa integrativa differente in ogni classe. L'Istituto ha attivato corsi pomeridiani il più possibile coerenti con gli obiettivi educativi e didattici di ogni indirizzo.

Per le classi seconde, terze, quarte e quinte è possibile frequentare corsi di lingua PET e FIRST. La frequenza di tali corsi soddisfa il completamento del tempo scuola integrativo, fatto salva la presenza alle attività didattiche nei due sabati previsti per tutte le classi (date ancora da stabilire).

Di seguito le lettere inviate alle famiglie.

Classi prime itis

Classi prime nautico

Classi prime grafica

Classi seconde itis

Classi seconde nautico

Classi triennio itis e nautico

 

Ampliamento dell'offerta formativa a.s. 2014-2015

Oltre alle attività finalizzate al recupero e al potenziamento degli allievi, è importante fornire loro, soprattutto a chi dimostra una precisa volontà di ampliamento dei propri orizzonti culturali e delle proprie esperienze sul campo, occasioni aggiuntive di arricchimento.

La caratteristica fondamentale delle proposte è la funzionalità al percorso formativo: le diverse attività sono finalizzate ad allargare il campo delle esperienze ed anche a fornire elementi di specificità ai vari percorsi.

L’anno scolastico 2013/14 è caratterizzato dalla scelta di un orario scolastico su cinque mattinate (dal lunedì al venerdì) con sei moduli orari quotidiani di 55 minuti ciascuno; inoltre due moduli orari il martedì pomeriggio.

I cinque minuti sottratti ad ogni modulo devono essere integrati dai ragazzi nel corso dell’intero anno scolastico con attività, esperienze, progetti che, pur rientrando nella mission educativo-didattica dell’istituto, offrono argomenti o metodologie o ambientazioni o gruppi di lavoro alternativi.

La scelta di tale integrazione del tempo-scuola è perfettamente coerente col principio della flessibilità, sotto diversi aspetti:

- alleggerire il carico orario mattutino delle discipline curricolari;

- utilizzare pienamente ed efficacemente tutte le risorse materiali dell’istituto (aule speciali, palestre, materiali e macchinari presenti) in attività diverse da quelle prescritte;

- articolare il rapporto tra chi insegna e chi impara in forme meno rigide, consentendo l’approccio a diversi argomenti con diversi docenti per gruppi diversi dalla classe;

- modellare la didattica sulle esigenze e sulle competenze degli allievi, in maniera più varia e proficua.